Aforismi vita spirituale
Inserisci sottotitolo qui

La vita vola via come un sogno e spesso non riesci a far nulla prima che ti sfugga l'istante della sua pienezza. Per questo è fondamentale l'arte del vivere, tra tutte la più ardua ed essenziale: colmare ogni istante di contenuto sostanziale, nella consapevolezza che esso non si ripeterà mai più come tale. 

Pavel A. Florenskij, Non dimenticatemi. Il libro raccoglie le lettere alla moglie e ai figli del grande matematico, filosofo, teologo, poeta e sacerdote ortodosso russo, scritte dai lager sovietici. Florenskij venne fucilato l'8 dicembre 1937 nei pressi di S. Peterburg assieme ad altri cinquecento prigionieri provenienti dalle isole Solovki, il primo grande lager voluto da Lenin, nel quale persero la vita più di un milione di detenuti. 


Le democrazie capitaliste hanno rivestito 

e quindi contenuto e mutilato, 

i corpi inquieti in danza di liberazione. 

Da Antonietta Potente, Raccogliere i frammenti. Dalla teologia missionaria alla teologia contestuale, Antarem, Roma 1996, 51.


Insegnare e studiare teologia significa vivere in una frontiera, quella nella quale il Vangelo incontra le necessità delle persone alle quali viene annunciato, in un modo comprensibile e significativo. [...] Si impara per vivere: teologia e santità sono un binomio inscindibile.

Dalla Lettera del Santo Padre Francesco al Gran Cancelliere della "Pontificia Universidad Católica Argentina" nel centesimo anniversario della Facoltà di Teologia, 09/03/2015 


Non posso fare a meno di continuare a domandarmi se, in quest'epoca in cui una parte così grande dell'umanità è sopraffatta dal materialismo, Dio non voglia che vi siano uomini e donne che, pur essendosi votati a Lui e al Cristo, rimangano fuori della Chiesa.

Simone Weil, Attesa di Dio


Marguerite Yourcenar morì nel dicembre del 1987 sull'isola dei Monti Deserti, costa atlantica degli Stati Uniti. Nella chiesa di North East Harbor, il villaggio dove abitava, fu celebrato un servizio funebre. Conforme alla sua volontà, fu letto il Discorso della montagna (dal Vangelo di Matteo), la Prima lettera ai Corinzi di san Paolo (capitolo 13), il Cantico delle Creature di san Francesco, due frammenti di Chang-Tzu, quattro precetti buddisti e infine il poema di Ryo Nan, religiosa buddista del secolo scorso: 

Per sessantasei anni i miei occhi hanno contemplato le scene mutevoli dell'autunno. Ho parlato a sufficienza del chiaro di luna. Non mi domandate più niente. Prestate ascolto alle voci dei pini e dei cedri quando il vento tace.


Condividi su: